MAC-sostiene-oculisti-Progetto-Bukavu-condivisione 2017 2018

Anche quest’anno la Commissione Nazionale dell’Area Cooperazione tra i popoli ha ritenuto necessario riproporre il Progetto “Arcidiocesi di Bukavu”, poiché sono state già raggiunte alcune mete importanti, ma occorre che ci impegniamo con grande generosità per una sua piena realizzazione. Riportiamo qui di seguito una sintesi della relazione che ci è stata inviata dall’Arcidiocesi qualche mese fa, nella quale si evidenzia ciò che si è già realizzato e ciò che rimane da realizzare.

Secondo l’O.M.S., nel Mondo ci sono 285 milioni di persone affette da deficienza visiva, tra cui 39 milioni sono i ciechi assoluti. Ancora secondo l’O.M.S. l’80% delle affezioni visive si possono curare, evitando così la cecità. Servizi di cura oftalmica accessibili sono essenziali per lottare contro le carenze visive.
Nella Repubblica Democratica del Congo 5 milioni di persone sono affette da deficienza visiva, tra cui 800.000 sono i ciechi assoluti. Si calcola che 13.000 persone diventino cieche ogni 5 anni a causa del glaucoma, il diabete, i parti prematuri, il tabagismo, la carenza di vitamina A.
In base a queste considerazioni, l’Arcidiocesi di Bukavu, in collaborazione con i suoi partners del Movimento Apostolico Ciechi, ha elaborato un  Progetto di sostegno per la presa in carica delle malattie oftalmiche negli ospedali della Arcidiocesi di Bukavu (Repubblica Democratica del Congo), il cui obiettivo è quello di contribuire a ridurre le deficienze visive evitabili, tramite servizi oftalmici ospedalieri nella provincia del Sud Kivu.

Obiettivi 

Il progetto  persegue i seguenti obiettivi specifici:
  1. formare due infermieri come tecnici superiori in oftalmologia;
  2. assicurare la formazione di un medico specialista in oftalmologia;
  3. allestire 3 centri di presa in carica dei casi di malattie oftalmiche;
  4. procurare un accesso alle cure oculistiche per le popolazioni vulnerabili;
  5. nel Centro Heri Kwetu sostenere la formazione scolastica di una cinquantina di bambini ciechi;
  6. migliorare la possibilità di accesso dei bambini e delle donne al servizio di oftalmologia;
  7. prevenire le complicazioni legate alle patologie oftalmiche;
  8. sensibilizzare la popolazione sulle conseguenze delle malattie oftalmiche.
Gli obiettivi 1 e 2, 5 e 8, sono in corso di realizzazione. Gli altri obiettivi saranno realizzati al ritorno del medico e degli infermieri in formazione oftalmica in due istituzioni universitarie.
Il Progetto, infatti, ha avuto inizio negli anni accademici 2015-2016, 2016-2017 e 2017-2018 (durante i quali il MAC ha già versato oltre 30.000 Euro).

Prospettive

Conclusa ormai la preparazione dei due infermieri e quasi al termine anche quella del medico oculista, è ora necessario fornire i medicinali oftalmici e un’attrezzatura di base, al fine di renderli operativi. Si vede anche la necessità di mettere a loro disposizione un’ambulanza. Sarà fondamentale il lavoro di sensibilizzazione della popolazione.

Come contribuire al Progetto

Come negli anni passati, ogni Gruppo Diocesano, ogni singola persona sensibile e generosa, è chiamata a uno sforzo di particolare sobrietà, al fine di poter donare un contributo economico per la realizzazione del suddetto Progetto, utilizzando anche, giorno per giorno, un salvadanaio da richiedere al Centro Nazionale oppure costruito in maniera semplice e personale.

Le offerte potranno essere consegnate durante le Giornate della Condivisione 2018  a Frascati, oppure inviate al Centro Nazionale con la causale “Progetto Condivisione 2018”, tramite Bonifico Bancario (IBAN IT15S0335901600100000003229; oppure C-C Postale: 72599129.

ragazzi non vedenti in classe in Gondar

Uno sguardo che salva la viSta

“Scrivo a voi giovani perchè siete forti” (1 Gv. 2,14) Gesù ha fissato lo sguardo sul giovane cieco. La Chiesa con il Sinodo dei giovani fissa il suo...

Fa che io veda!

“Una sola cosa so, prima non ci vedevo, adesso io vedo” (Gv. 9,25) Il cieco nato del Vangelo ha riavuto la vista. Tutti desidereremmo che i ciechi ve...

Sulle vie del mondo... un segno di solid…

Terminato di stampare a maggio 2017  "Anche i ciechi possono indicarci la via", un invio promozionale della rivista Luce e Amore.    ...

Tu puoi contribuire alla missione del MA…

Pubblicato un volantino promozionale per invitare a contribuire alla realizzazione della missione del MAC.  Ecco il volantino da diffondere...

ragazza durante una visita oculistica a Bukavu

Raccolta fondi Condivisione 2017

Durante le Giornate della Condivisione 2017 che si terranno ad Assisi dal 24 al 26 marzo, si effettua la raccolta fondi per finanziare il progetto di ...

momenti di una campagna adesioni di un gruppo del MAC ad uno stand in piazza a Bergamo

Adesioni 2017 al MAC

Scegliere di aderire ad una associazione significa decidere di condividere un cammino comune, un percorso formativo, alcuni scopi; nel MAC significa a...

bimbo cieco incontrato durante il viaggio alle missioni

Aiutaci a sostenere questi progetti

In occasione del prossimo Natale 2016,  verrà proposto agli associati del MAC, simpatizzanti ed amici  il sostegno di alcuni proge...

socia del MAC

Raccolta fondi a favore delle missioni

Il MAC, sensibile ai problemi dei bambini ciechi che vivono nei Paesi più poveri, ha promosso una campagna di raccolta fondi a favore delle missioni c...

bambini a scuola a Gondar progetto sostenuto dal MAC

Grazie al tuo sì...

Tu protagonista di un aiuto concreto  per i ragazzi del Centro San Raffaele di Gondar  ...il tuo sì è per la vita e la gioia di t...

bambini a scuola a Gondar progetto sostenuto dal MAC

Sostegno per il Centro San Raffaele di G…

Secondo gli ultimi dati ONU, il tasso di alfabetizzazione complessivo in Etiopia non arriva al 50%; per i bambini e ragazzi ciechi, tale percentuale s...

Questo sito usa cookie tecnici per il corretto funzionamento, cookie analitici per raccogliere dati in forma anonima e cookie di terze parti per migliorare l'esperienza utente. Accettando acconsenti all’uso dei cookie.